Amedeo Cicchese

Amedeo Cicchese

Nato nell’88 a Campobasso, si diploma a 17 anni con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Michele Chiapperino. Consegue in seguito con lode il Diploma di Perfezionamento presso l’Accademia di Santa Cecilia in Roma sia in Musica da Camera che in Violoncello sotto la guida di Rocco Filippini e Giovanni Sollima. Ha proseguito gli studi con Antonio Meneses presso la Hochschule der Kunste in Bern e con Enrico Dindo nella Pavia Cello Academy. Vincitore del prestigioso “Premio Giuseppe Sinopoli” consegnato personalmente dal Presidente della Repubblica Italiana nel 2014, Amedeo è stato altresì premiato in più di 30 competizioni nazionali ed internazionali. In seguito al suo debutto solistico all’età di 16 anni, sono seguiti numerosi concerti, sempre in veste di solista, in Italia, Olanda, Germania, Turchia, Ungheria, Cina e Giappone. Dopo esser stato scelto da Riccardo Muti come primo violoncello dell’ Orchestra Cherubini, si è esibito, anche in qualità di solista, in molti Teatri italiani ed esteri per prestigiose Istituzioni diretto oltre che da R. Muti, da C. Abbado, F. Luisi, P. Jaarvi, D. Gatti C. Eschenbach, L. Shambadal, Tan Dun. Il sodalizio con quest’ultimo lo ha portato ad esibirsi come solista con l’ Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, la Shanghai Philarmonic Orchestra, la China Youth Symphony Orchestra, la Shenzen Symphony Orchestra, la MDR di Lipsia presso importanti sale dell’Asia e d’Europa quali il Grand Theater di Shanghai, la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, la Leipzig Arena, la Beethoven Saal di Stoccarda per citarne alcune. Ha debuttato presso la prestigiosa Suntory Hall di Tokyo accompagnato dalla Tokyo Philarmonic Orchestra insieme ad artisti del calibro di Yundi Li e Ryu Goto in occasione della celebrazione del 25° anno dalla nascita della storica Sala giapponese. Nonostante la giovane età, ha al suo attivo affermazioni in Concorsi per Primo Violoncello presso l’ Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia e l’ Orchestra Sinfonica Abruzzese. L’ ultima affermazione, nonché la più importante, riguarda la vittoria presso l’ Orchestra del Teatro Regio di Torino. Scelto dal M. Gianandrea Noseda, dal 2016 è Primo Violoncello stabile di questa compagine italiana tra le più apprezzate in Italia ed all’estero.  Collabora stabilmente con la Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, la Camerata Salzburg, l’Orquestra de Cadaques e l’Orchestra Leonore sempre in qualità di Primo Violoncello. Particolarmente attivo in ambito cameristico, nel 2009 ha vinto i Concorsi internazionali “Vittorio Gui” e “Premio Trio di Trieste”. Attualmente è membro e fondatore del Trio CCD insieme a Daniela Cammarano (violino) ed Alessandro Deljavan (piano), e del Duo Janigro insieme al violoncellista Paolo Bonomini

Nell’ambito dei Corsi dell’Accademia Chigiana di Siena, è stato insignito del prestigioso “Diploma d’Onore” conferito dal Quartetto Alban Berg, inoltre ha preso parte a Masterclasses con docenti del calibro di F. Helmerson, M. Kliegel, D. Geringas e N. Gutman. Con il Quintetto Bottesini ha inciso per l’etichetta Brilliant Classics l’integrale dei quintetti di Louise Farrenc. Con la stessa etichetta, nel gennaio 2020, ha pubblicato un nuovo CD riguardante le opere per violoncello e pianoforte di Castelnuovo-tedesco e Pizzetti insieme alla pianista Barbara Panzarella.